News Amministrazione del personale

Inps: chiarimenti sul cumulo dei periodi assicurativi dei lavoratori autonomi


Chiarimenti Inps sull'operatività dell'istituto del cumulo dei periodi assicurativi previsto per le gestioni previdenziali dei lavoratori autonomi.
Con messaggio n. 7145 del 25 novembre, l’INPS fornisce chiarimenti circa l’operatività dell’istituto del cumulo dei periodi assicurativi previsto per le gestioni previdenziali dei lavoratori autonomi ai sensi della Legge n. 613/1966 e quello disciplinato dalla Legge n. 228/2012.Presentiamo di seguit...

INPS: messaggio 7099/2015 (Portale Contributivo Aziende e Intermediari)


Iniziative Inps per migliorare il livello qualitativo dei servizi/prodotti erogati: la nuova applicazione Portale Contributivo Aziende e Intermediari.
L’Inps, con il messaggio n. 7099 del 23 novembre 2015, informa che nel quadro delle iniziative intraprese “al fine di migliorare il livello qualitativo dei servizi/prodotti erogati, è stata realizzata la nuova applicazione Portale contributivo Aziende e Intermediari che consente il monitoraggio dell...

L'informativa al lavoratore sui controlli a distanza e sugli strumenti di lavoro


D.Lgs. n. 151/2015, entrato in vigore il 24 settembre 2015, modifica impostazione dell'art. 4 Statuto dei Lavoratori sul controllo a distanza. Ecco come.
Il 24 settembre 2015 è entrato in vigore il D.Lgs. n. 151/2015, il quale ha modificato la struttura e l’impostazione dell’art. 4 della legge n. 300/1970 (Statuto dei lavoratori), in materia di controllo a distanza dei lavoratori.Un passaggio essenziale della recente riforma è rappresentato dall’obbl...

Cassazione: licenziamento illegittimo per mancata audizione oltre i 5 giorni


Sentenza n. 23140 del 12 novembre 2015 della Cassazione riguardante un licenziamento disciplinare. Mancata audizione oltre i 5 giorni dalla contestazione.
La Corte di Cassazione, con sentenza n. 23140 del 12 novembre 2015, ha statuito che il licenziamento disciplinare è illegittimo se, prima della sua inflizione, il datore di lavoro abbia ricevuto la manifestazione di volontà del lavoratore e l’abbia ignorata in quanto trascorsi più di 5 giorni dalla ...

DDL di delegazione europea 2015: in arrivo norme tecniche per i datori di lavoro


Disegno di legge di delegazione europea 2015: attuazione di otto direttive europee che contengono principalmente norme tecniche per i datori di lavoro.
Il 6 novembre 2015, il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva, a seguito a parere favorevole espresso dalla Conferenza Stato-Regioni, riunita in apposita “sessione europea”, il disegno di legge di delegazione europea 2015 (“delega al Governo per il recepimento delle direttive europee ...

Certificazioni dei lavoratori in congedo o fruitori di permessi: l'INPS attiva i "vasi comunicanti"


L'Inps attiva i cosiddetti "vasi comunicanti" per quanto riguarda le certificazioni dei lavoratori in congedo o fruitori di permessi (messaggio n. 6912).
In materia di deroghe ai trattamenti pensionistici, l’art. 1, comma 235, della legge 228/2012, e l’art. 1, comma 193, della legge n. 147/2014, nel definire le risorse finanziarie necessarie a garantire copertura alle operazioni di salvaguardia hanno pure stabilito le modalità con cui tali risorse po...

Sentenza CGUE: una riduzione del 25% del salario costituisce licenziamento


Corte di Giustizia dell'Unione Europea: una riduzione del 25% della retribuzione costituisce un licenziamento (sentenza dell'11 novembre 2015).
Con sentenza dell’11 novembre 2015 la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha statuito che una riduzione del 25% della retribuzione costituisce un licenziamento. La Corte, nella Causa C-422/14, chiarisce infatti che la risoluzione di un contratto di lavoro in seguito al rifiuto da parte del l...

Fondazione Studi: analisi sull'utilizzo improprio della casella di posta aziendale


La delicata questione riguardante l'utilizzo appropriato o meno della casella di posta aziendale. Il parere della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro.
La Fondazione Studi Consulenti del Lavoro con parere n. 2 del 10 novembre 2015 analizza le posizioni assunte dalla Suprema Corte in merito all’utilizzo improprio della casella di posta aziendale.Con sentenza n. 22353 del 2 novembre 2015, la Corte di Cassazione si è infatti espressa sull’argomento, c...

Nuove tutele per i collaboratori coordinati e continuativi


Con il collegato alla Legge di Stabilità 2016 vengono ripristinate tutele per i collaboratori coordinati e continuativi, riguardanti anche lavoro autonomo.
I rapporti di collaborazione coordinata e continuativa ritrovano alcune delle tutele che il Decreto Legislativo n. 81/2015 (riordino dei contratti del lavoro) aveva di fatto eliminato.Ciò avviene grazie al disegno di legge collegato alla Legge di Stabilità 2016.Queste nuove misure si applicano alla ...

Sì all'esonero contributivo per nuove assunzioni in caso di operazioni societarie


Esonero contributivo per assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato effettuate nel 2015. Legge di Stabilità 2015 (23 dicembre 2014, n. 190).
Come noto, ai sensi dell’articolo 1, commi 118 e seguenti, della Legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge di Stabilità 2015) il datore di lavoro godrà dell’esonero contributivo per le assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato effettuate nel corso del 2015.La norma risponde allo scopo di ...

Sì all'attività professionale prestata a titolo gratuito a parenti e amici


Sentenza n. 21972 della Cassazione chiarisce che è possibile, per il contribuente, prestare servizi professionali a titolo gratuito a parenti ed amici.
La Corte di Cassazione, con sentenza n. 21972 del 28 ottobre scorso, ha chiarito che il contribuente può prestare servizi professionali senza chiedere di essere pagato.Il caso di specie, riguardava l'attività professionale di un consulente che, a seguito di contestazione di compensi (a "72 clienti")...

Cassazione: responsabilità del datore di lavoro di fatto


Sentenza n. 44131 della Cassazione: individuazione delle condizioni in presenza delle quali un soggetto può considerarsi “datore di lavoro di fatto”.
Con la sentenza n. 44131 del 2 novembre 2015, la Sezione IV Penale della Corte di Cassazione si è occupata nuovamente del tema dell’individuazione delle condizioni in presenza delle quali un soggetto può considerarsi “datore di lavoro di fatto” rispetto ai lavoratori e, dunque, chiamato ad assolvere...

Circolare Inps n. 178/2015: ulteriori chiarimenti per l'esonero contributivo triennale


Nuovi chiarimenti riguardanti alcuni profili attuativi dell’esonero contributivo per assunzioni con contratto a tempo indeterminato (Circ. INPS n. 178/15).
L’INPS, con circolare n. 178 del 3 novembre 2015, ha fornito ulteriori chiarimenti riguardanti taluni profili attuativi relativi all’esonero contributivo per le assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato effettuate nel corso del 2015 (ai sensi dell’articolo unico, commi 118 e seguenti,...

Cassazione: irretroattività del Jobs Act


Sentenza della Cassazione: irretroattività Jobs Act per contratti a termine stipulati prima della riforma e convertiti in contratti a tempo indeterminato.
Con la sentenza n. 21266 del 20 ottobre 2015 la Corte di Cassazione ha stabilito che il Jobs Act è irretroattivo per i contratti a termine stipulati prima dell’entrata in vigore della riforma e convertiti in contratti a tempo indeterminato.Con la sentenza de qua la Suprema Corte si è occupata della ...

La modifica in peius del contratto collettivo: i diritti quesiti


Sentenza n. 22126/2015 della Corte di Cassazione: modifica in peius del contratto collettivo. Fonte eteronoma di regolamento del rapporto lavorativo.
La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 22126/2015, depositata il 29 ottobre, ha stabilito che le disposizioni dei contratti collettivi operano come fonte eteronoma di regolamento del rapporto lavorativo nel senso che operano “dall’esterno”, anche se incorporate nel contratto individuale di lavor...